Time Out

CSI VICENZA STA CON MUNTARI

Siamo alle solite….. ancora una volta il mondo del pallone da un calcio alla  dignità umana. Mi riferisco all’episodio avvenuto durante la partita [Leggi tutto]

CSI news

DEFIBRILLATORI OBBLIGATORI DAL 1° LUGLIO

Immagine collegata Scatta l'obbligo per le società sportive dilettantistiche. Il ministro dello sport Luca Lotti e il ministro della salute Beatrice Lorenzin hanno firmato [leggi tutto]

BILANCIO PARTECIPATIVO 2017 COMUNE DI VICENZA

Immagine collegata SOSTENIAMO IL PROGETTO N. 22 Il Comune di Vicenza anche quest'anno  propone alla cittadinanza vicentina il Bilancio Partecipativo. Trattasi di un importante [leggi tutto]

Chiusura estiva 2017

Immagine 1285

Pensiero della settimana

Ripensandoci

Un giornale ha pubblicato pochi giorni fa questa lettera, inviata dal  papà di un ragazzo di 11 anni, che riportiamo quasi integralmente.

"Gentile direttore, questa non vuole essere la lettera del genitore amareggiato perché il proprio figlio stato "silurato". La squadra in questione é l'US Orione di Milano. Mio figlio, che ora ha 11 anni, all'età di 8 anni partecipa al gruppo  fondatore dei pulcini. Per 3 anni frequenta con enorme impegno. Dedica tutte le sue energie a questo sport. Passa tutto il tempo nell'attesa degli allenamenti e della partita del sabato. Certamente non si tratta di un fenomeno, ma si accontenta ed è felice quando, una volta su 2-3, viene convocato.

Purtroppo, però, già l'anno scorso un gruppo di genitori  chiede con insistenza di "rinforzare" la squadra e vengono continuamente invitati giocatori esterni per dei provini. Il clima non è più quello dell'inizio e provo a convincere mio figlio a cambiare. Ma come si fa a chiedere ad un ragazzino di lasciare i suoi compagni con i quali sta condividendo questa meravigliosa esperienza?

Ma alcuni genitori insistono: «Non siamo qui per divertirci... la cosa che conta è vincere... devono giocare solo i migliori». Stiamo per partire per le vacanze, ricevo una telefonata dal presidente che mi dice che per mio figlio non c'è posto per il prossimo anno. Sono stati presi nuovi ragazzi e quindi bisogna fare delle scelte. Comunico la notizia al mio ragazzo che "accusa il colpo". Non se ne capacita e ripetutamente mi chiede perché succede una cosa così. Poi tace e per giorni non proferisce parola.

Mi sento in colpa; mi chiedo perché deve subire tutto ciò? Eppure ho scelto di di far giocare mio figlio in un ambiente dove prima di tutto dovrebbe contare l'aspetto educativo. Dove non devono essere richieste (solo) prestazioni e ansia di vittoria, ma divertimento, partecipazione, festa. A mio avviso la Figc dovrebbe intervenire. Cordiali saluti."

Segreteria

La nostra segreteria è in
Piazza Duomo n. 2, (palazzo Opere Sociali) a Vicenza
, con i seguenti orari:
Martedì - Giovedì - Venerdì 9:00 - 12:00
Martedì - Venerdì 15:30 - 19:00
Per contattare la segreteria utilizzare la seguente mail.

Chiusura estiva 2017

Immagine 1285